Contro il “caro scuola” solo uno studente su tre comprerà libri di testo nuovi

WhatsApp
Telegram

Red – L’agenzia giornalistica ASCA riprende una indagine condotta dal Centro Studi e ricerche Sociologiche "Antonella Di Benedetto" di KRLS Network of Business Ethics per "Contribuenti.it Magazine" secondo la quale  nel 2012 due studenti su tre compreranno testi scolastici o universitari, usati.

Red – L’agenzia giornalistica ASCA riprende una indagine condotta dal Centro Studi e ricerche Sociologiche "Antonella Di Benedetto" di KRLS Network of Business Ethics per "Contribuenti.it Magazine" secondo la quale  nel 2012 due studenti su tre compreranno testi scolastici o universitari, usati.

 La ricerca sul comportamento degli studenti per l’acquisto dei libri e dizionari scolastici usati indica che si e’ passati dal 49% dello scorso anno al 63% di quest’anno.

In Italia, le città più convenienti per l’acquisto dei libri sono Napoli, Aosta, Pescara, Rimini, Roma, Firenze, Udine, Verona, Prato e Campobasso, con sconti mediamente del 50%, mentre Milano, Imperia, Torino, Genova, Bologna, Terni, Rieti, Salerno, Potenza e Caserta sono tra le citta’ dove il risparmio non supera il 30%. 

I migliori affari  si fanno sul web dove e’ possibile acquistare testi usati, e non sottolineati, con sconti che vanno dal 70% all’ 80%. Un aumento considerevole dell’14%.

Il 42% del campione lo fa per ristrettezze economiche, il 20% per combattere il caro vita ed il 6% perche’ costano meno delle fotocopie.

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur