Contributi “volontari” scuole, CUB Piemonte: pratica inaccettabile

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato CUB Piemonte – Come è sin troppo noto, la riforma della scuola decisa dall’attuale Governo ha al centro un significativo e, a nostro avviso, inaccettabile aumento dei poteri discrezionali dei Dirigenti Scolastici.

Sovente però questo potere viene esteso a materie esplicitamente non previste. Leggiamo, per fare un caso, una comunicazione del 4 settembre 2017 a firma della Dott.ssa Chiara Alpestre, Dirigente Scolastico del Liceo Classico D’Azeglio di Torino nel merito del contributo economico delle famiglie definito suggestivamente “elargizione liberale”.

Ora, secondo il vocabolario Treccani, si parla di liberale nei termini di: “cosa concessa spontaneamente, senza essere stata richiesta”.

Dalla comunicazione che alleghiamo, inviata a una famiglia della quale per evidenti motivi tacciamo il nome, si rileva una pressione molto forte al fine di ottenere quest’elargizione che a questo punto spontanea non ci pare proprio tant’è che si arriva al punto di darsi disponibili, sulla base di una dichiarazione Isee a un esonero dal contributo, sulla base del vaglio del Dirigente Scolastico.

Com’è noto a più riprese il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, sulla base del Comma 622 della Legge 296/2006, ha chiarito che i contributi, poco conta se definiti volontari o liberali, non possono essere imposti.

Si può rilevare ovviamente che tagliando le risorse agli istituti scolastici li pone in una necessità di procurarseli in altro modo ma non ci pare che le obiettive responsabilità del Ministero giustifichino le forzature poste in essere da molti Dirigenti Scolastici, forzature che finiscono per essere un modo per supplire ai doveri dell’amministrazione e per favorire il processo di sostanziale privatizzazione della scuola pubblica.

La CUB Scuola Università e Ricerca si schiera quindi a difesa del corretto uso della lingua italiana, e di conseguenza del diritto delle famiglie a non versare somme oltre quanto già danno mediante la tassazione generale.

Per la CUB Scuola Università Ricerca
Cosimo Scarinzi

comunicazione DS

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione