Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Contributi volontari per raggiungere pensione anticipata: come vanno versati?

WhatsApp
Telegram
contributi figurativi

Come vanno versati i contributi volontari che separano dal raggiungimento del requisito contributivo per la pensione anticipata?

I contributi volontari possono essere versati anche quando, dopo aver perduto il lavoro, si vuole raggiungere il requisito contributivo richiesto per l’accesso alla pensione. Anche per chi vuole, quindi, raggiungere i 41 anni e 10 mesi di contributi (un anno in più per gli uomini) necessari alla pensione anticipata ordinaria, è possibile procedere con il versamento dei contributi volontari.

Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Buon giorno,
sono una donna di 58 anni compiuti a luglio 2021 ed ho 38 anni e 4 mesi di contributi versati; è molto probabile che alla fine del corrente anno
perda il posto di lavoro:
– posso continuare a versare dei contributi volontari fino al raggiungimento dei 41 anni e 10 mesi previsti dalla legge Fornero ?
– i contributi vanno versati mensilmente, annualmente, o anche in unica soluzione per tutti i 3 anni e 6 mesi mancanti ?
– nel caso si potesse versare tutto in unica soluzione (3 anni e 6 mesi) quando potrei andare in pensione ?

Pensione con contributi volontari

Molto probabilmente, se è una lavoratrice dipendente, al momento della perdita del posto di lavoro avrà diritto all’indennità di disoccupazione Naspi. Se lavora da oltre 4 anni le spetteranno 24 mesi di indennità coperta da contributi volontari e per questo periodo la copertura contributiva c’è, quindi, senza il bisogno che versi i volontari.

Ovviamente quando si trova con periodi senza contributi, al termine della Naspi o dopo la perdita del posto di lavoro se non le spetta l’indennità, potrà certamente continuare la copertura contributiva facendosi autorizzare dall’INPS ai versamenti volontari per raggiungere i 41 anni e 10 mesi che le occorrono per accedere alla pensione anticipata prevista dalla Legge Fornero.

I contributi volontari non possono essere versati in un’unica soluzione ma si versano, trimestre dopo trimestre. Di fatto, quindi, deve attendere che passi il tempo che la separa dal raggiungimento dei requisiti per poter accedere alla pensione (3 anni e mezzo, appunto).

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur