Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Contributi volontari per la pensione: è sempre possibile versarli?

Stampa
contributi figurativi

I contributi volontari possono essere versati sempre per raggiungere diritto alla pensione?

I contributi volontari possono essere versati o per raggiungere il diritto alla pensione o per aumentarne l’importo. Non sempre, però, possono essere versati visto che l’INPS pretende il rispetto di alcuni precisi requisiti per concedere l’autorizzazione al versamento. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

È sempre possibile versare contributi volontari per avere la pensione?

Pensione con contributi volontari

I contributi volontari possono essere versati solo da coloro che hanno cessato, anche temporaneamente, l’attività lavorativa ed in alcuni casi qualora si svolga attività lavorativa con contratti part time (ma in riferimento alle sole settimane prive di contribuzione obbligatoria o come integrazione dei contributi versati ad orario ridotto).

Quando il periodo, infatti, è già coperto da contribuzione obbligatoria non è possibile il versamento dei contributi volontari.

Per essere autorizzati al versamento dei contributi volontari, quindi, è necessario (a meno che non si abbia contratto part time) che il rapporto di lavoro che ha dato origine all’obbligo assicurativo sia cessato. Una volta ottenuta l’autorizzazione questa non cessa o non decade mai, neanche se si interrompe il versamento che può, quindi, essere ripreso in qualsiasi momento senza bisogno di essere nuovamente autorizzati.

Tale contribuzione può essere versata non solo in caso di cessazione ma anche in caso di sospensione dell’attività lavorativa per brevi periodi (in caso, quindi, di aspettativa non retribuita).

Ma non basta la cessazione dell’attività lavorativa per poter versare contributi volontari poichè è necessario anche essere in possessi di almeno 5 anni di contributi versati (260 settimane o 60 mesi)  indipendentemente da quanto tempo prima siano stati versati. In mancanza dei 5 anni di contributi si può essere in possesso di almeno 3 anni di contributi ma devono essere stati versati nei 5 anni che precedono la presentazione della domanda di autorizzazione.

Per chi è in possesso dei requisiti sopra illustrati il versamento dei contributi volontari per raggiungere il diritto alla pensione o per integrarne l’importo è sempre possibile.

 

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione