Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Contributi part time: quanto contano e quale calcolo per la pensione docenti

Pensione Opzione donna

A che età e con quale importo medio può andare in pensione un docente che negli ultimi anni di servizio ha lavorato part time?

Ho 56 anni, dal 2007 lavoro in una scuola paritaria come dipendente categoria Ata. Ho un contratto  part-time. Quando potrò andare in pensione?
Il lavoro part time può essere imposto dalle esigenze di chi assume o, in alcuni casi, può anche rappresentare una scelta di lavoratori che intendono cercare un compromesso per conciliare professione e vita privata. Ma, ad ogni modo, quanto incide sulla pensione futura il fatto di lavorare part time?

Contributi pensione: non sempre un anno di lavoro conta per intero

I contributi previdenziali sono i versamenti obbligatori che i lavoratori fanno in vista della pensione futura. Tuttavia non sempre un anno di lavoro corrisponde ad un anno di contributi versati. Qual è il valore effettivo dei contributi e da che cosa dipende? Il presupposto per perfezionare un anno valido ai fini dei contributi, è che si raggiunga una certa soglia di reddito, pari a 52 settimane (nel caso dei lavoratori a tempo parziale 10.400 euro annui). Ai contributi effettivi si aggiungono poi quelli figurativi, che lo Stato riconosce nei periodi in cui il lavoratore è impossibilitato a lavorare, come nel caso di indennità di malattia, disoccupazione o maternità. I contributi figurativi sono rilevanti ai fini dell’accesso alla pensione ma non anche per il calcolo dell’assegno.

Lavorare part time: in pensione dopo o con assegno più basso?

In altre parole la scelta di lavorare part-time non sempre determina uno spostamento dell’età pensionabile, ma  la minore contribuzione non può non pesare sull’importo della pensione (visto che anche lo stipendio percepito è più basso naturalmente).

A che età va in pensione chi lavora part time?

Da ultimo ricordiamo che chi ha iniziato a lavorare dopo il 1995, dovrà raggiungere il diritto ad un assegno previdenziale  pari ad almeno1,5 volte l’importo dell’assegno sociale (circa 650 euro al mese).

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia