Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Contributi figurativi: quanti se ne possono usare per raggiungere i 20 anni di contributi?

Stampa
Pensione Opzione donna

Quanti contributi figurativi possono essere utilizzati per accedere alla pensione di vecchiaia? Vediamo cosa prevede la normativa.

I contributi figurativi sono contributi accreditati la lavoratore senza alcuna spesa e vanno a coprire particolari periodi in cui non ha prestato attività lavorativa. Ad esempio i contributi figurativi coprono il periodo di leva obbligatoria (Sono riconosciuti solo dietro specifica domanda dell’interessato), o per i periodi di congedo obbligatorio per maternità anche al di fuori del rapporto di lavoro.

Si tratta quindi di una tutela che permette al lavoratore, ma solo per determinati periodi previsti dalla legge, di avere copertura contributiva anche se non si è prestata attività lavorativa.

Rispondiamo ad un nostro lettore che ci chiede:

Io dovrei avere 12 anni di contributi effettivi ed 8 anni di contributi figurativi (tra maternità e disoccupazione). Volevo sapere se c’è un numero massimo di contributi figurativi utilizzabili per accedere alla pensione di vecchiaia.

Contributi figurativi, quanti per pensione di vecchiaia?

La domanda è più che lecita visto che ci sono diverse misure che permettono la pensione anticipata che limtiano l’utilizzo dei contributi volontari. Ad esempio la quota 100 prevede che almeno 35 anni dei 38 richiesti per l’accesso siano calcolati senza tenere conto dei contributi figurativi derivanti da disoccupazione indennizzata e malattia. Lo stesso prevede l’opzione donna ed in alcuni casi specifici anche la pensione anticipata ordinaria limita il numero di anni di contributi figurativi utilizzabili.

Ma solitamente i contributi figurativi per i quali si pone un limite sono quelli di disoccupazione indennizzata e malattia. Va ricordato, tra l’altro, che i contributi figurativi possono sono utili sia al diritto che al calcolo della pensione e di fatto, quindi, influiscono (a meno che non sia espressamente previsto) anche sull’importo della pensione spettante.

Il nostro ordinamento previdenziale non prevede, in linea generale, limiti all’utilizzo dei contributi figurati anche se, come abbiamo visto in alcuni casi i limiti sono previsti per alcune misure specifiche. Di fatto, quindi, il lavoratore che accede alla pensione di vecchiaia non ha limiti nell’utilizzo dei contributi figurativi utili, quindi, anche al raggiungimento dei 20 anni minimi richiesti dalla misura per l’accesso.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”