Contributi delle famiglie alle scuole: nota ne ribadisce la volontarietà

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’USP di Siena è tornato sulla questione dei contributi scolastici volontari delle famiglie alle scuole, impartendo alcune indicazioni in una circolare.

La scuola deve distinguere in modo netto  e chiaro la quota di assicurazione che ha carattere obbligatorio, la quota relativamente ai rimborsi spese che
devono essere specificatamente dettagliati e la quota di effettivo contributo volontario su cui sono ammessi  anche versamenti di importo diverso da quello consigliato.

In nessun caso possono essere richiesti contributi volontari sulla manutenzione ordinaria delle strutture  che è di stretta ed esclusiva competenza degli EE.LL, così come in nessuna caso può essere negata l’ iscrizione in  caso di mancato versamento del contributo o di mancata corresponsione dei rimborsi spese ( per il recupero di  questi ultime la Scuola utilizzerà i mezzi messi a disposizione dall’ ordinamento giuridico nazionale).

Eventuali abusi, che in astratto, potrebbero configurare addirittura degli illeciti penali, potranno essere  segnalati da questa Amministrazione ai revisori dei conti e alla Procura della Corte dei Conti.

Si raccomanda altresì l’estrema attenzione alla tematica in discorso attesa la delicatezza degli interessi in  gioco.

circolare

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione