Contratto. Turi (UIL): quando avremo le risposte su sanzioni disciplinari, bonus merito, relazioni sindacali decideremo se chiudere

WhatsApp
Telegram

Intervento del segretario generale UIL sulla trattativa in atto per il rinnovo del contratto scuola, fermo da dieci anni.

E’ bene che si sappia che su questo rinnovo, i sindacati confederali stanno lavorando da anni – precisa Turi – prima sottoscrivendo l’accordo con il Governo, poi per attuarlo e  creare le condizioni per riprendere le trattative. Non da ultimo per inserire risorse nella Legge di Bilancio – così il segretari generale della Uil Scuola, Pino Turi, fa il punto sulla trattativa per il rinnovo del contratto scuola.”

“Riportare alla contrattazione le materie sottratte dalla legge non è impresa facile e ci vuole il tempo giusto di maturazione – aggiunge Turi – Un tempo che si articola in una negoziazione che ha  tempi e procedure, relazioni complicate in rapporto  alle difficoltà che sono oggettive.”

“Il contratto va chiuso presto, ma bene” Il sindacato UIL non ha dubbi però ” Al momento mancano le risposte che i sindacati hanno posto per la definizione del contratto: relazioni sindacali, sanzioni disciplinari, utilizzo e contrattazione dei 200 milioni della 107.
Solo da quelle risposte dipende la chiusura del contratto.”

Contratto scuola, Fedeli deciderà su bonus merito e sanzioni disciplinari. Settimana decisiva

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur