Contratto scuola, Bussetti: giusti aumenti stipendio; legarli al merito

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il contratto della scuola verrà cambiato e dovrebbe essere collegato al merito, ma non ci sono le condizioni.

Lo ha assicurato ancora una volta il ministro Bussetti, che questa volta ha ribadito il suo pensiero in una lunga intervista al quotidiano La Verità.

Cosa ha detto il Ministro

Come ha anche rilanciato l’agenzia 9Colonne, il titolare del Miur ha assicurato che in teoria è possibile introdurre aumenti di stipendio nella scuola e che andrebbero legati al merito, anche se attualmente mancano le condizioni. Secondo Bussetti, prima bisogna strutturare gli organici in modo definitivo. Bussetti ha ribadito l’importanza dell’aumento stipendiale, ma è titubante sulle risorse.  “Sarebbe giusto – ha detto Bussetti – aumentare gli stipendi. Vediamo cosa possiamo fare. Ci si scalda con la legna che si ha“. Poi ha annunciato di voler avviare la riforma del testo unico e degli organi collegiali. “Penso  – ha detto ancora Bussetti – a dare un ruolo giusto a tutti. E magari a far entrare gli enti locali“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione