Contratto, ecco quali aspetti della 107 vengono superati/mitigati: dalla mobilità alla chiamata diretta

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il nuovo CCNL del personale della scuola, come riferito, è ormai realtà con la firma delle parti. 

Scarica il testo del contratto

Diverse, come riferito in alcune nostre schede, le novità presenti nel nuovo Contratto.

Il Contratto supera diverse criticità della legge 107/2015, riequilibrando il rapporto tra legge e contratto, come previsto nell’accordo del 30 novembre 2016.

Di seguito le disposizioni che mitigano o superano alcuni dei capisaldi della  legge:

  • mobilità possibile anche su scuola;
  • chiamata diretta contrattata a livello nazionale;
  • bonus merito: in parte in busta paga e in parte in contrattazione;
  • definizione più chiara di quelli che sono le funzioni dell’organico di potenziamento;
  • contrattazione compensi Alternanza Scuola Lavoro;
  • superamento discriminazione tra docenti di ruolo e non di ruolo riguardo al  bonus merito (quella parte che va in contrattazione).

Le nostre schede

Contratto firmato, divieto triennale di mobilità per chi ottiene cattedra su scuola

Contratto scuola. Aumenti riguardano anche i precari, chi e come. Cancellati contratti fino all’avente diritto

Contratto scuola, ecco il testo. Art. 28 le attività dei docenti: potenziamento, recupero riduzione ora lezione, supplenze

Aumenti stipendiali, firmato contratto: da 81 euro a 110. Tutti gli incrementi per ATA e docenti dall’infanzia alle superiori

Contratto firmato: nessun aumento orario lavoro, no formazione obbligatoria, tutto su mobilità e permessi

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione