Nuovo contratto per le Forze armate, di sicurezza e di polizia: più 125 euro a militari, 132 a polizia. Scuola ancora al palo

Siglato nuovo contratto per Sicurezza e Difesa. Madia: “450mila lavoratrici e lavoratori, che ogni giorno assicurano il controllo, la tutela e la sicurezza di tutti noi”

“Erano 9 anni che non si faceva un contratto, credo sia un risultato molto importante. Si tratta di aumenti a regime, non una tantum: si va da 125 euro circa al mese per le forze armate e 132 per la polizia . A questo si aggiungono gli arretrati che arriveranno non appena i tempi tecnici lo permetteranno: circa 556 euro per la polizia e 517 per le forze armate”: ha detto il ministro della Funzione pubblica, Marianna Madia , in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

E la Madia si dice ottimista anche per i contratti che mancano ancora all’appello “Stiamo andando avanti con gli altri 3 contratti che mancano. Ci sono le condizioni per rinnovare il contratto a tutti i dipendenti pubblici, che sono tre milioni e trecentomila”.

Di diverso avviso i sindacati, che hanno finalmente ammesso quanto sia difficile la trattativa e come le condizioni proposte siano al momento inaccettabili.

Contratto. Snals boccia ultima bozza. Serafini: mobilità triennale, più potere ai Dirigenti su sanzioni disciplinari, assegnazione classi e orario non inseriti nella contrattazione

Rinnovo contratto. Gissi (Cisl): siamo ancora al lavoro. Chi invoca “prendere o lasciare” sembra non conoscere come si svolge una trattativa

Le ultime news

Contratto e aumenti stipendiali: sì bonus merito, no 500 euro. Nuova proposta dell’ARAN

TFA Sostegno V ciclo. Affidati ad Eurosofia, materiali didattici sintetici, simulatori delle prove ed un metodo incisivo. Allenati per vincere