Contratto, CUB Piemonte: docenti diffidano sindacati. L’Accordo, così come si prospetta, è “indecente”

Stampa

comunicato CUB Piemonte –  Un consistente gruppo di colleghe e di colleghi dell’Istituto Comprensivo Padre Gemelli di Torino di fronte al trascinarsi della contrattazione per la scuola fra governo e sindacati istituzionali e al fatto che, in ogni caso se la situazione non cambierà, siamo di fronte ad un’ipotesi di contratto che non si può che definire indecente si sono riuniti in assemblea fuori orario di servizio per discutere in maniera approfondita del contratto stesso ed hanno steso una diffida ai sindacati istituzionali a firmare un contratto come quello che si prospetta e hanno definito con chiarezza quali sono le rivendicazioni irrinunciabili dei lavoratori della scuola e cioè aumenti dignitosi ed eguali per tutti tali da garantire il recupero di quanto perso negli ultimi nove anni di blocco contrattuale.

Questa diffida che prevede anche la disdetta dell’iscrizione ai sindacati istituzionali se firmeranno e che è già accompagnata da alcune disdette, come dire?, preventive e già stata firmata da diverse decine di colleghe e colleghi mentre la raccolta delle firme prosegue.

La CUB Scuola Università Ricerca giudica positivamente queste forme di azione che rompono l’assordante silenzio sul contratto che oggi caratterizza la situazione e invita tutti i colleghi e tutte le colleghe a porre in atto mobilitazioni analoghe.

Per la CUB Scuola Università Ricerca

Cosimo Scarinzi

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora