Contratto, 8 febbraio sindacati all’Aran. I nodi da sciogliere per un conclusione positiva del negoziato

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella giornata di ieri, abbiamo riferito sullo stato dell’arte della trattativa tra Aran e sindacati relativamente al rinnovo del Contratto del personale della scuola.

Dalle notizie trapelate sembrerebbe che si siano create le condizioni per giungere ad una conclusione positiva del negoziato. Il condizionale è d’obbligo, in attesa di una conferma delle citate notizie.

Rinnovo contrattuale: possibili paletti su uso dell’organico potenziato, mobilità, sanzioni e incarichi ai docenti

Aumenti stipendiali, 200 milioni in più direttamente nello stipendio dei docenti. Una possibilità al vaglio per il rinnovo contrattuale

Intanto, la trattativa riprenderà domani, come comunicatoci dalla Cisl Scuola:

“L’ARAN ha convocato i sindacati per la prosecuzione della trattativa sul rinnovo del contratto nazionale di lavoro del comparto istruzione e ricerca. La riunione è fissata per giovedì 8 febbraio alle ore 14,30.”

Maddalena Gissi  ha ribadito quelli che sono i nodi da sciogliere:

piena attuazione dell’intesa del 30 novembre 2016, valorizzazione delle relazioni sindacali, a partire dai luoghi di lavoro, nessuna manomissione delle attuali tutele per il personale, protagonismo e partecipazione dei lavoratori in una scuola intesa come comunità educativa”. 

Vedremo – ha concluso la Segretaria della Cisl  Scuola – se ci sono le condizioni per una positiva conclusione del negoziato e la sottoscrizione di un’intesa.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione