Contrattazione d’istituto, un altro colpo di scena

di redazione
ipsef

red – Il Giudice del lavoro di Velletri ha considerato antisindacale il comportamento del Dirigente Scolastico di un Istituto Comprensivo della provincia di Roma che, invocando le norme Brunetta, aveva negato la contrattazione sulle utilizzazioni e le assegnazioni del personale, su criteri e modalità dell’orario e dell’organizzazione del lavoro.

red – Il Giudice del lavoro di Velletri ha considerato antisindacale il comportamento del Dirigente Scolastico di un Istituto Comprensivo della provincia di Roma che, invocando le norme Brunetta, aveva negato la contrattazione sulle utilizzazioni e le assegnazioni del personale, su criteri e modalità dell’orario e dell’organizzazione del lavoro.

Parliamo dell”articolo 6 del CCNL che secondo la FLCGIL, che ha patrocinato il ricorso, è ancora vigente, nonostante l’emanazione del Decreto Legislativo 141 e la nota ministeriale sull’assegnazione del personale ai pelssi.

Una vicenda lunga che ha visto sentenze a favore e contro a quanto ritengono ancora necessaria la contrattazione.

"Questa sentenza – affermano dalla FLLCGIL – è di fondamentale importanza perché riconferma la piena validità dell’art. 6 del Ccnl anche dopo il Decreto correttivo e interpretativo n. 141 del 1 agosto 2011. Si tratta di un importante pronunciamento che parla in generale a tutta la pubblica amministrazione ed è di grande aiuto alla contrattazione integrativa perché serve a ripristinare più chiare e positive relazioni sindacali."

Versione stampabile
anief anief
soloformazione