Conto consuntivo 2020, c’è la proroga per la predisposizione ed approvazione. I nuovi termini. NOTA Ministero [PDF]

Stampa

Il Ministero dell’Istruzione, con la nota n.5467 del 10 marzo 2021, a firma del direttore generale Jacopo Greco, fissa la proroga per la predisposizione ed approvazione del conto consuntivo del 2020

NOTA

Le istituzioni scolastiche provvedono all’approvazione del conto consuntivo 2020 secondo le tempistiche di seguito indicate:

  • entro il 15 aprile 2021, le istituzioni scolastiche predispongono il conto consuntivo e la relazione illustrativa da sottoporre all’esame dei revisori dei conti;
  • entro il 15 maggio 2021, i revisori dei conti esprimono il parere di regolarità amministrativo- contabile sul conto consuntivo con apposita relazione;
  • entro il 30 maggio 2021, le istituzioni scolastiche provvedono all’approvazione del conto consuntivo

Cos’è il conto consuntivo?

Il conto consuntivo, assimilabile per funzione al bilancio nell’impresa privata, è il documento amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche nel quale sono riepilogati ed unificati tutti i dati relativi alla gestione scolastica. Ai sensi dell’art. 18 del D.I. 1 febbraio 2001, n. 44 si compone del conto finanziario e conto del patrimonio.

Il conto finanziario comprende: le entrate di competenza dell’anno (accertate, riscosse o rimaste da riscuotere) e le spese di competenza dell’anno (accertate, riscosse o rimaste da pagare).

Il conto del patrimonio indica la consistenza degli elementi patrimoniali attivi e passivi, valutati all’inizio ed alla fine dell’esercizio, e le relative variazioni, nonché il totale complessivo di crediti e debiti risultanti alla fine dell’esercizio.

Ad stesso sono allegati:

  1. L’elenco dei residui attivi e passivi con l’indicazione del nome del debitore o del creditore, della causale del credito o del debito e del loro ammontare;
  2. La situazione amministrativa che dimostri: il fondo casa all’inizio dell’esercizio, le somme riscosse e quelle pagate, tanto in conto competenza quanto in conto residui, il fondo cassa alla chiusura dell’esercizio, l’avanzo o il disavanzo di amministrazione;
  3. Il prospetto delle spese per il personale ed i contratti d’opera, conseguenti allo svolgimento e alla realizzazione dei progetti, evidenzia la consistenza numerica del personale e dei contratti d’opera, l’entità complessiva della spesa e la sua articolazione, in relazione agli istituti retributivi vigenti ed ai corrispettivi dovuti;
  4. Il rendiconto dei singoli progetti;
  5. Il rendiconto dell’eventuale convitto annesso.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur