Conte, studenti e comunità accademica chiedono un confronto

Stampa

LINK – Coordinamento Universitario – Durante la Conferenza stampa di ieri, Conte ha parlato dell’inizio di un processo di riforme per la ricostruzione del Paese e della necessità di un confronto con le parti sociali.

Camilla Guarino, Coordinatrice Nazionale di LINK – Coordinamento Universitario, dichiara: “Da mesi, gli studenti universitari e la comunità accademica chiedono non solo risposte a quelle che sono state le difficoltà dovute all’emergenza, ma anche che l’Università e la Ricerca siano realmente il punto di partenza dal quale costruire una società più equa, sostenibile, che tuteli la salute di tutti e tutte.”

Prosegue Camilla Guarino: “È necessario che i fondi che arriveranno dall’Europa siano stanziati in settori strategici quali il sistema universitario e la ricerca, per renderli pilastri essenziali del sistema Paese.

Serve riformare il sistema del diritto allo studio, abolire i costi dell’università a carico degli studenti, eliminare i numeri chiusi, affinché aumenti il numero dei laureati nel nostro Paese, strumento di innovazione del sistema produttivo e in grado di costruire una società più democratica. È necessario riformare un sistema che, dalla riforma Gelmini in poi, non è stato più messo nelle condizioni di essere strumento del cambiamento per la società.

Tramite il rilancio e il potenziamento dell’università e della ricerca sarà anche possibile non solo contrastare la “fuga di cervelli” causata dalla scarsa valorizzazione delle conoscenze e competenze prodotte che c’è stata per anni, ma anche includere la creatività e la capacità di innovazione dei giovani laureati e ricercatori nella ricostruzione del paese post covid19.

Riteniamo necessario che il processo di discussione sul futuro del Paese non possa prescindere dalle proposte che da tempo studenti e comunità accademica fanno al Governo, il quale deve al più presto confrontarsi anche con il mondo dell’Università. Noi ci siamo.”

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico