Conte: “Siamo in guerra con il virus, ma presto inizierà la ricostruzione e la guiderà il mio governo. No al rimpasto”

Stampa

“Siamo in guerra con il virus, ma ora inizia la ricostruzione nel segno dell’Europa e sarà il mio governo a guidarla”. Così in un’intervista a La Repubblica, parla il premier Giuseppe Conte alla vigilia di una settimana decisiva per il proprio esecutivo.

Il 9 dicembre si voterà sul Mes e alcuni senatori del Movimento Cinque Stelle minacciano di non votare a favore. Conte prova a tranquillizzare tutti: “L’Italia approverà la riforma. Lunedì ci ritroveremo con i ministri per approvare il budget del Recovery Fund. Ci saranno 6 supermanager per 60 progetti. Spazio, ovviamente, anche all’istruzione: miglioreremo l’offerta degli asili nido, c’è un progetto per 2 miliardi per potenziare le strutture offrendo servizi per 750mila bambini”.

Sul termine rimpasto: “Una parola che andrebbe esiliata dal lessico della nuova politica. I cittadini non capirebbero. Se invece, nell’ambito di un serio confronto, una forza dovesse ravvisare l’opportunità di migliorare la sua squadra, questo sarebbe un altro discorso. Sono alla guida di una squadra che sta lavorando bene”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur