Conte: “Ricominciare dall’Istruzione, rischio di una catastrofe generazionale”

Stampa

“Sono onorato di unirmi a voi oggi in questa sessione straordinaria del Global Education Meeting. ‘Straordinario’ come purtroppo è stata la rottura nell’accesso all’istruzione causata dalla pandemia in tutto il mondo”.

‘Straordinario’ come deve essere la risposta della comunità globale al rischio di una ‘catastrofe generazionale’ e l’impegno che tutti  assumeremo a non perdere l’occasione di un ‘nuovo inizio’:  ricostruiamo meglio, anche, e soprattutto, nell’interesse dei nostri  giovani e dei nostri figli”.

Così il premier Giuseppe Conte, in un videomessaggio in occasione del Global Education Meeting.

“L’Italia desidera esprimere la propria gratitudine alla leadership dell’Unesco per aver reagito nella prima
fase della pandemia al fine di mantenere alta l’attenzione internazionale sull’istruzione ricordando a tutti l’obiettivo chiave  di preservare la continuità nelle attività di apprendimento in tutto il mondo. La crisi dell’istruzione globale richiede oggi più che mai un rafforzamento del coordinamento internazionale”. 

“Condividiamo pienamente le priorità per la nostra azione collettiva nel settore dell’istruzione, come delineato nella dichiarazione GEM 2020. Sono infatti in linea con le politiche recentemente avarie dal governo italiano. Le scuole e l’istruzione saranno un elemento chiave del nostro piano nazionale di ripresa, in coerenza con i principali obiettivi dell’UE di nuova generazione. Concentrandosi su ‘People’, Planet’ e ‘Prosperity’, la prossima presidenza italiana del G20 sosterrà lo sviluppo di soluzioni innovative ed efficaci per una ripresa economica sostenibile e inclusiva dalla pandemia”, assicura il presidente del Consiglio.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia