Conte: “Mettiamo l’Italia in sicurezza, molte le urgenze, c’è tanta sofferenza in giro”

Stampa

“Guardo sempre al futuro, bisogna pensare al bene dell’Italia, quindi nessun rammarico”.

Così il premier uscente Giuseppe Conte, rispondendo ai cronisti al termine della mattinata che ha visto il vertice dei big del M5S e le consultazioni dei  pentastellati con il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi.

“Cerchiamo e auguriamoci che si creino le condizioni affinché il Paese sia messo in sicurezza al più presto. Sono tante le urgenze del Paese, i sentimenti personali non hanno alcun rilievo. Non guardiamo ai  destini personali – ribadisce – guardiamo al bene del Paese che c’è tanta sofferenza in giro”.

Quanto al vertice con i 5 Stelle, “è stato un confronto molto schietto, molto aperto e franco” ha spiegato.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata