Conte: “Lunedì porterò mio figlio a scuola”. La preside dell’istituto: “Mancano docenti e banchi”

Stampa

Durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi, il premier Giuseppe Conte ha svelato che lunedì accompagnerà il proprio figlio a scuola: “Non solo sono fiducioso nel mandarlo di nuovo a scuola, ma lo accompagnerò io stesso cercando di trasmettergli l’importanza di questa ripartenza e, in generale, dello studio”.

Il figlio di Conte frequenta una scuola media nel quartiere Prati di Roma, ma pare che la situazione non sia delle migliori, così come afferma la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo: “Non sono arrivati i banchi monoposto, abbiamo ancora troppe cattedre libere per cui dovremo limitare le ore di lezione, mancano i docenti di sostegno, collaboratori scolastici e devono essere ancora svolti gli usuali interventi manutentori previsti per l’inizio dell’anno scolastico, l’organico della segreteria è ancora incompleto e non sappiamo se e quali docenti avranno diritto ad assentarsi in quanto rientranti nella categoria fragili”, segnala La Repubblica.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur