Conte: “La riforma del reclutamento è insufficiente, bisogna cambiare. Non ci possiamo far prendere in giro”

WhatsApp
Telegram

Sulla scuola “si preannunciano addirittura dei tagli, il decreto 36 è in discussione. Siamo riusciti in piena pandemia a creare una prospettiva di maggiore investimento, adesso che siamo fuori dalla pandemia non possiamo fare passi indietro, non ci possiamo prendere in giro”.

Così il leader M5S Giuseppe Conte, incontrando a Padova, all’uscita da Palazzo Moroni, sede del Comune, alcune insegnanti di ritorno dalla manifestazione indetta nella giornata di sciopero nazionale della scuola.

“In questo momento, il progetto di riforma che ci è stato presentato secondo noi è molto insufficiente. La battaglia è in Parlamento”, ha aggiunto l’ex premier: “Sulla scuola non si scherza, non torniamo indietro”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur