Conte: impossibile tutti i supplenti il 14 settembre, non viviamo nel mondo delle fiabe. Pochi errori su graduatorie

Stampa

Il Primo Ministro Giuseppe Conte interviene durante il festiva dell’Economia di Trento affrontando il tema della scuola ed in particolare di uno dei punti che sono stati contestati oggi in piazza al Ministro dell’istruzione Lucia Azzolina. Infatti, i sindacati hanno denunciato il fatto di essere stato nominato finora meno del 50% del personale precario e si è in ritardo rispetto agli anni scorsi.

“Quest’anno abbiamo immesso 40.000 supplenti e altri 40.000 arriveranno entro ottobre. Chiedere la presenza in ruolo i tutti i  supplenti il 14 è come vivere nel mondo della fiabe. La scuola è un  problema serio sul quale abbiamo investito 7 miliardi, abbiamo  digitalizzato tutte le graduatorie ed è la prima volta, gestendo il  sistema delle graduatorie con molta più trasparenza rispetto al  passato. Io direi che non si può davvero imputare alla ministra  Azzolina uno scarso impegno”.

Ho fatto tutto il liceo – ha detto – con supplenti annuali che non arrivavano prima di dicembre.

Abbiamo digitalizzato tutte le graduatorie. – ha aggiunto il Premier – Hanno segnalato che ci sono stati dei problemi: è la prima volta che abbiamo digitalizzato e probabilmente sono venuti anche al pettine alcune cose in maniera forse più trasparente. Possiamo parlare di una percentuale di errori ma su milioni e milioni di dati, che ci consentiranno di gestire con trasparenza quelle graduatorie. Ci stiamo lavorando. Adesso parte un concorso straordinario, un concorso ordinario“.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia