Contagio Covid a scuola e quarantena, tutela Inail dal primo giorno di astensione dal lavoro. Lettera

Stampa

Tutela Inail per infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico. Lettera Direzione regionale Inail Veneto.

Viene precisato che, anche qualora il medico non rediga il certificato su modulistica Inail, “il datore di lavoro, sulla base del certificato attestante l’astensione dal lavoro conseguente al contagio da coronavirus pur se redatto su modulistica Inps o su altro tipo di modulistica, deve denunciare l’infortunio all’Inail sempreché sussistano elementi che consentano di far ricondurre l’infezione all’attività lavorativa”. Si precisa, inoltre, che “l’origine professionale del contagio, se non è nota o non è provata, può fondarsi su presunzioni semplici, così come avviene per la generalità delle malattie infettive”.
Competerà poi all’Inail la valutazione definitiva della correlazione fra attività lavorativa e accertato contagio del lavoratore.

Le prestazioni Inail possono essere riconosciute, in caso di accertata positività, anche per il periodo di quarantena o di
permanenza domiciliare fiduciaria dell’infortunato, con la conseguente astensione dal lavoro. La tutela Inail decorre dal primo giorno di astensione dal lavoro, attestato da certificazione medica per avvenuto contagio o dal giorno coincidente con l’inizio della quarantena (il contagio può essere accertato anche successivamente all’inizio di tale misura precauzionale obbligatoria).

Lettera Inail

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur