Covid a scuola, Azzolina: la situazione è monitorata, i ragazzi più giovani si contagiano meno degli adulti

Stampa

“La situazione nelle scuole è monitorata attentamente”. Così la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina dopo la riunione con il Comitato tecnico scientifico sulla situazione dei contagi nelle scuole.

“Dalla riunione – afferma Azzolina – sono emersi in particolare due elementi: i ragazzi più giovani si contagiano meno degli adulti. Una tendenza evidenziata anche da alcuni studi internazionali.

È di segno opposto invece l’altra osservazione: per gli adolescenti una chiusura prolungata delle scuole rischia di avere conseguenze psicologiche anche molto serie. In particolare, nelle fasce più deboli della popolazione”, osserva.

“Ne ho parlato due giorni fa anche con un gruppo di genitori e insegnanti della Campania che mi hanno contattato perché temono che dispersione scolastica e disagio sociale possano acuirsi nei loro territori – aggiunge -. Condivido le loro preoccupazioni”.

 

Stampa

L’Eco Digitale di Eurosofia, il 14 dicembre segui la Tavola rotonda:“Didattica a distanza e classe capovolta – Ambienti di apprendimento innovativi”