Spese sanitarie detraibili dal 2019, ultime novità dall’ Agenzia delle Entrate

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Spese sanitarie detraibili dal 2019, con la spesa sostenuta nel 2018. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida con tutte le novità.

Quali spese sanitarie si possono detrarre nella dichiarazione dei redditi 2019, leggo che ci sono degli aggiornamenti,  grazie.

Tra le numerose detrazioni previste dalla normativa fiscale italiana, quella delle spese sanitarie rappresenta la tipologia più richiesta.
Nella maggior parte dei casi, per le spese sanitarie è riconosciuta una detrazione dall’Irpef di una percentuale della spesa sostenuta (19%) per la parte eccedente l’importo di 129,11 euro (la cosiddetta franchigia).
In alcune situazioni, invece della detrazione dall’imposta lorda, si può usufruire di una deduzione dal reddito complessivo.

L’Agenzia delle Entrate, ha pubblicato un vademecum sulle spese sanitarie da detrarre nella prossima dichiarazione dei redditi.

Il vademecum contiene tutte le novità introdotte nel 2018 che potranno essere detratte nel 2019. Inoltre, contiene tutte le informazioni sulla documentazione da conservare. Si ricorda che per  poter usufruire delle agevolazioni, sarà fondamentale conservare la documentazione che attesti la spesa effettiva.

Le spese sanitarie che si potranno portare in detrazioni sono:

  • prestazioni di un medico generico;
  • acquisto di alimenti a scopo medico (esclusi quelli destinati ai lattanti);
  • acquisto di medicinali (da banco o con ricetta);
  • terapie, analisi, ricerche e indagini radioscopiche;
  • prestazioni specialistiche;
  • prestazioni chirurgiche, trapianto di organi; ricoveri per degenza o connessi a interventi, acquisto o noleggio di attrezzature mediche e, infine, cure termali.

Spese per un’assistenza medica specifica:

  • prestazioni di personale qualificato, addetto all’assistenza della persona;
  • assistenza riabilitativa o infermieristica; prestazioni del personale delle attività assistenziali di nucleo;
  • prestazioni del personale qualificato di animazione e terapia occupazionale;
  • prestazioni del personale con qualifica di educatore professionale.

Il vademecum, contiene nel dettaglio tutte le spese, dalla fisioterapia all’acquisto di alimenti particolari. E’ possibile consultarlo qui: Guida_Spese_Sanitarie_2018

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile