Quando andrò in pensione con 41 anni di contributi? Tutte le possibilità

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Quali sono le possibilità di pensionamento per chi nel 2018 ha 41 anni di contributi maturati? Scopriamole insieme.

Salve, sono un amministrativo nato l’11/09/1956, e maturo 41 anni di servizio al 30 novembre 2018, compreso 1 anno di servizio militare. Quando potrò andare in pensione, senza eccessive penalizzazioni,  considerato che sono invalido al 60%, con 6 bypass aotocoronoracici.? 

 

L’invalidità al 60%, purtroppo,  non porta benefici sul pensionamento.

Pensione quota 100

Se il prossimo anno entrasse in vigore la quota 100 non potrebbe accedere poichè non possiede i requisiti anagrafici, ma visto che molto probabilmente la misura ha in previsione delle penalizzazioni per evitare i pensionamenti in massa e lei mi chiede un pensionamento senza eccessive penalizzazioni, escludo, quindi, questa forma di quiescenza a prescindere.

Pensione anticipata tradizionale

Per la pensione anticipata, che dal 1 gennaio 2019 richiederà 43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini e 42 anni e 3 mesi di contributi per le donne, le mancano ancora 2 anni e 3 mesi al 30 novembre 2018 e potrebbe, quindi, accedervi dal 1 marzo 2021 senza alcuna penalizzazione.

Altre forme di pensioni

Per l’accesso alla pensione di vecchiaia dovrà attendere minimo 5 anni se non interverranno, dopo l’aumento di 5 mesi dell’età pensionabile previsto nel 2019, gli altri aumenti che la legge Fornero ha previsto a partire dal 2021. Per vedere l’accesso alla pensione di vecchia per i nati nel 1956 in base al mese di nascita invitiamo alla lettura del seguente articolo: Andare in pensione dal 2019 per i nati nel 1956: quando spetta quella di vecchiaia e che alternative ci sono.

In alternativa il governo ha allo studio l’ipotesi di varare una pensione con 41 o 42 anni di contributi per tutti indipendentemente dall’età a partire, molto probabilmente dal 2020. Si tratta al momento solo di un’ipotesi di cui non si conoscono ne’ requisiti di accesso ne’ eventuali penalizzazioni.

 

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile