Pensioni agevolate: chi rientra nei lavori precoci?

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Quando si rientra nelle agevolazioni pensionistiche previste per i lavoratori precoci e quando, invece, se ne è esclusi? Vediamo cosa accade nel caso del nostro lettore.

60 anni e 40 di lavoro 

Quando andrò in pensione 
Rientro anche nei lavori precoci

Chi rientra nei lavoratori precoci?

I lavoratori precoci sono coloro che hanno iniziato a lavorare in tenera età e possono vantare contributi versati prima del compimento dei 19 anni di età. Tali contributi versati, però, devono derivare da lavoro effettivo e non sono considerati validi i contributi figurativi, quelli volontari e quelli da riscatto per poter rientrare nella categoria dei lavoratori precoci (per intenderci il riscatto dell’anno di leva, il riscatto degli anni di studi non danno diritto al riconoscimento del lavoro precoce). I lavoratori precoci che rientrano in determinate tipologie di lavoratori hanno il diritto di accedere alla pensione con 41 anni di contributi.

Quando andrà in pensione

Per quel che la riguarda non rientra nella categoria dei lavoratori precoci.
Il suo pensionamento potrà avvenire al compimento dei 62 anni accedendo alla quota 100.
Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile