Pensione quota 100 insegnanti 2019: quali prospettive?

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Ancora un grosso punto interrogativo per il pensionamento con la quota 100 nel 2019 per gli insegnanti e per i dipendenti del comparto scuola.

Buonasera,

sono un’insegnante liceale. Recentemente ho richiesto la mia posizione pensionistica e risulta che avrò 38 anni di contributi alla fine di gennaio 2019, compirò 62 anni a luglio 2019. Anche se le notizie che riguardano la quota 100 non sono ancora affidabili chiedo se, pur maturando i requisiti di cui si parla finora nel corso del 2019, io potrei già usufruirne a partire dal settembre del prossimo anno o se dovrei già averli entro il 2018.

Vi ringrazio e resto in attesa di un vostro cortese riscontro.

 

I requisiti per accedere alla quota 100 vanno maturati entro il mese precedente la finestra di accesso alla pensione. Nel caso dei dipendenti del comparto scuola, quindi, entro il 31 agosto del 2019 si suppone.

Come al solito per i dipendenti del comparto scuola rimane un grosso punto interrogativo poichè non si è ancora a conoscenza se potranno o meno fruire della finestra di uscita del 1 settembre 2019 per la quota 100 (dovendo presentare per il pensionamento domanda di cessazione dal servizio a dicembre 2018 quando, molto probabilmente la quota 100 non sarà ancora legge). Si spera che il MIUR faccia chiarezza al riguardo con un’apposita circolare così come faccia chiarezza sulla possibilità di accedere alla pensione con l’unica finestra annuale disponibile anche se i requisiti anagrafici vengano raggiunti entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento (così come già accade per la pensione di vecchiaia).

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile