Pensione Quota 100 e stop all’adeguamento legge Fornero, le ultime novità

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Pensione Quota 100 a 62 anni e stop all’adeguamento dei 5 mesi della legge Fornero, con la pensione anticipata con 41 anni di contributi, le ultime novità.

Buongiorno. Possibile che il governo possa mandare in pensione chi ha versato i contributi per 38 anni. Chi invece ha versato 41 anni di contributi dovrà aspettare 62 anni. Ciò significa che non c’è parità di diritto.  A mio avviso per salvare capra e cavolo potrebbero fare quota 100 con 40 o 41 di contributi. In campagna elettorale hanno parlato sia di quota 100 che quota 41. Anche se capisco che per fare una riforma ci vogliono i soldi. Mi auguro anche che chi prendera il reddito di cittadinanza andrà a lavorare altrimenti creiamo tantissimi altri vagabondi.

 

Secondo le ultime indiscrezioni, gli esperti hanno stilato uno schema con Quota 100 con i seguenti requisiti: 62 anni di età e 38 anni di contributi versati.

Così impostata, per i lavoratori, resta fisso il requisito dei 38 anni. Quindi la pensione si formulerebbe in quote.

Le quote che si prevedono, sono così stabilite: quota 101 con 63 anni; Quota 102 con 64 anni, fino ad arrivare a Quota 107 per chi dovesse compiere 66 anni e ha maturato 41 anni di contributi versati.

Ai vincoli dei 62 anni e dei 38 anni di contributi, si aggiunge il paletto dei contributi figurativi, con un massimo ammesso di 2/3 anni di contribuzione.

Un’altra novità, molto importante, ma anche molto discussa, è il blocco dell’adeguamento dei 5 mesi, imposti dalla legge Fornero per l’adeguamento di vita.

Quindi, si prevede una pensione anticipata a 41 anni o 41 e mezzo, al 43 e 3 mesi (42,3 per le donne), attivato già dal 2019 insieme a Quota 100.

Questa misura, costerebbe circa 12/13 miliardi. La sua realizzazioni, si presenta molto difficile.  L’aumento dell’aspettativa di vita resterebbe per le pensioni di vecchiaia.

In prospettiva, analizzando il suo caso, se la misura venisse approvata così come promesso, lei potrebbe aderire alla pensione anticipata con 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età.

Queste sono solo ipotesi, al momento niente di certo, bisogna attendere che la misura si concretizzi.

Per maggiori informazioni sulla nuova manovra, consiglio di leggere: Pensione Quota 100 a 62 anni e stop dell’adeguamento dei cinque mesi, le ultime novità

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile