Pensione quota 100: come si calcola l’importo della pensione?

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Pensione Quota 100, tanti i dubbi e incertezze, quale penalizzazione subirà l’assegno pensionistico? Analizziamo alcune ipotesi di calcolo.

Gentilissimi, negli ultimi tempi non si fa altro che parlare della nuova quota 100 ma la domanda che mi pongo, al di là di quelli che sono i requisiti di accesso che ci hanno ripetuto fino alla nausea, quali saranno le modalità per il calcolo dell’assengo pensionistico che verrà erogato? Contributivo? Retributivo? Misto? In attesa di una vostra gradita risposta vi ringrazio.

Ovviamente qualsiasi informazione diamo al riguardo non può essere interpretata come definitiva finchè non sarà pubblicato il decreto attuativo della misura.

In ogni caso la pensione erogata con la quota 100 dovrebbe essere calcolata come la maggior parte delle altre pensioni, ovvero

  • per i contributi versati fino al 31 dicembre 2011 con in sistema retributivo, per quelli successivi con il sistema contributivo per coloro che sono in possesso di almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995

 

  • per chi è in possesso di meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995, con il sistema retributivo per i contributi versati entro quella data e con il sistema contributivo tutti gli altri

 

  • per chi non possiede contributi versati al 31 dicembre 1995 il calcolo della pensione sarà effettuato interamente con il sistema contributivo.

Il governo, però, sta penando a delle penalizzazioni per arginare il numero di pensionamenti che potrebbero essere richiesti con la quota 41 ed una delle ipotesi potrebbe essere il ricalcolo contributivo dei contributi versati dal 1996 portando a un calcolo misto anche chi avrebbe diritto a un calcolo retributivo fino al 2011. Questa sarebbe una grossa penalizzazione nella maggior parte dei casi poichè il calcolo contributivo, a differenza del retributivo, non si basa sugli ultimi stipendi (ovvero i migliori di solito nell’arco della vita lavorativa) la sui contributi versati.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile