Pensione Opzione donna, limite dei contributi figurativi (Naspi, malattia)

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Pensione Opzione donna, i contributi figurativi per indennità di disoccupazione Naspi e malattia, come saranno considerati?

Per poter accedere alla pensione con l’Opzione donna, bisogna avere il requisito contributivo di 35 anni, inoltre, il requisito dell’età richiesto, secondo quanto evidenziato nel comunicato del Governo del 15 ottobre, è così suddiviso:

  • 58 anni per le lavoratrici dipendenti;
  • 59 anni per le lavoratrici autonome.

I requisiti non sono specificati, la misura precedente di Opzione donna , prevedeva che non era possibile andare subito in pensione, bisognava attendere una finestra di 12 o 18 mesi (a seconda della categoria, lavoratrici dipendenti o autonome) dalla data di maturazione dei requisiti. Inoltre nel requisito contributivo dei 35 anni richiesti, non venivano considerati gli  accrediti figurativi per malattia e disoccupazione. L’assegno pensionistico era calcolato con il sistema contributivo, con una penalizzante di circa il 30%.

Pensione Opzione donna: le domande delle nostre lettrici

Dopo aver in breve, analizzato le ultime indiscrezioni sulla misura rispondiamo a due quesiti di due lettrici:

Domanda: Ho 58 anni e 33 di contributi , comprensivi di 1 anno circa di contributi figurativi. Potrò accedere al l’opzione donna tra 2 anni ?

Risposta: Bisogna attendere che la misura sia resa definitiva per capire come verranno considerati i contributi figurativi. Inoltre, la proroga sarà per il 2019, non è strutturale, quindi fra due anni non si sa se verrà prorogata.

 

DomandaBuongiorno! Il 4 maggio 2019 compio 59 anni, sono disoccupata e iscritta al centro impiego del mio comune da ormai 2 anni. Ho 38 anni di contributi, posso accedere all opzione donna con la nuova riforma del 2019? Grazie per la risposta.

I requisiti specifici della proroga Opzione donna, non si conoscono, bisogna capire se i 58 anni di età richiesta, si potranno maturare fino al 31 dicembre 2019. Questa era una modifica richiesta nell’emendamento Rizzetto. Bisogna attendere, che la misura diventi definitiva, per poter dare una risposta concreta.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile