Pensione donna, proroga e alternative possibili dal 2019

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Pensione donna, tante incertezze sulla proroga Opzione donna con un aumento della platea delle lavoratrici aventi diritto, le ultime novità.

1) A dicembre 2018 compio 58 anni e a fine giugno di quest’anno ho 37 anni di lavoro, premetto che lavoro in una RSA a tre turni, quando potrò andare in pensione? Almeno potrò usufruire dell’opzione donna?

2) Buongiorno, sono nata nel 1958 e compirò 60 anni a settembre di quest’anno. Fino ad oggi non sono riuscita ad avere la pensione per sole 5 settimane di contributi. Infatti, i 35 anni li ho maturati a febbraio 2016 e non nel 2015 come previsto dal decreto. Quante possibilità ci sono che venga prorogata la legge almeno per i requisiti dei 35 anni di contributi? Grazie di una vostra cortese risposta. Cordiali saluti

Sulla proroga dell’Opzione donna, negli ultimi giorni, c’è molta tensione. L’emendamento Rizzetto che prevedeva la proroga e ampliava la platea delle lavoratrici aventi diritto, è stato rifiutato. Ricordiamo che l’Opzione donna è stata prevista nell’accordo di bilancio a firma di Salvini – Di Maio.

L’emendamento prevedeva l’anticipo pensionistico per le donne a 57 anni di età con 35 anni di contributi, i requisiti si potevano maturare fino al 31 dicembre 2019. Quindi entravano anche le lavoratrici nate nel 1961-1962.

Pochi giorni le amministratrici del gruppo Facebook “Movimento Opzione Donna”, hanno consegnato personalmente al Premier Conte una lettera per chiedere la proroga dell’Opzione Donna al 2018.

Al momento non ci sono certezze.

3) Buongiorno, vorrei sottoporvi un quesito per favore. Essendo nata i primi giorni di gennaio 1963, se dovesse andare in porto l’Opzione Donna, ed avendo ad oggi numero 37 anni di contributi versati, sarei quindi esclusa? Inoltre, se fosse così con la quota 100 quando potrei andare in pensione?  Per andare in pensione mi riferisco al fatto di smettere di lavorare e percepire la pensione altrimenti è inutile con cosa mi pagherei la vita? Grazie

La proroga Opzione donna prevede il requisito dell’età di 57 anni, al momento non si hanno certezze, probabilmente questo requisito potrebbe subire modifiche. Comunque lei non rientrerebbe, anche se la proroga venisse approvata, almeno non per l’anno 2019.

Anche la Quota 100 è ancora in progettazione, le ultime indiscrezioni parlano di un requisito di 62 anni di età.

Se nel 2020 verrà approvata la quota 41 per tutti o 41 anni e 5 mesi, se non verrà bloccato l’innalzamento dell’aspettativa di vita, lei potrà accedervi indipendentemente dall’età, solo con il requisito contributivo.

Mi dispiace non poterle dare certezze, ma siamo in un momento particolare, bisogna attendere che la riforma pensione diventi ufficiale.

Leggi anche: Pensione anticipata RITA uscita 5 anni prima con il Fondo Espero

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile