Pensione con 41 anni di contributi, con la legge di Salvini, quando si farà domanda?

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Pensione anticipata con 41 anni di contributi, con la Riforma pensioni in atto, quando si potrà accedere al pensionamento?

Ho 57 anni e 41,6 di contributi con la legge di Salvini, quando vado in pensione?

 

La pensione anticipata Quota 41, è un beneficio che spetta ai lavoratori dipendenti ed autonomi iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) ed alle sue forme sostitutive ed esclusive, con almeno un anno di contribuzione – tradotto in mesi (12), settimane (52) e giorni in riferimento alla gestione di appartenenza – per periodi di lavoro effettivo svolti prima del compimento del 19° anno di età e che sono nelle seguenti condizioni:

  • lavoratori dipendenti in stato di disoccupazione per cessazione del rapporto di lavoro a seguito di licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale e che non percepiscono più da almeno tre mesi la prestazione per la disoccupazione loro spettante;
  • lavoratori dipendenti ed autonomi che assistono al momento della richiesta e da almeno sei mesi il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap in situazione di gravità (ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104);
  • lavoratori dipendenti ed autonomi che hanno una riduzione della capacità lavorativa, accertata dalle competenti commissioni per il riconoscimento dell’invalidità civile, superiore o uguale al 74%;
  • lavoratori dipendenti addetti a lavori usuranti (articolo 1, commi 1, 2 e 3, del decreto legislativo 21 aprile 2011, n. 67);
  • lavoratori che svolgono da almeno sei anni in via continuativa una delle seguenti attività gravose.

Riforma pensione: Quota 41 per tutti

Nell’accordo di Governo a firma di Di Maio e Salvini, è stata configurata una ristrutturazione della Quota 41, senza categorie di tutele e senza paletti, sono 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età. Questa misura, per mancanza di fondi, è stata spostata nel 2020. Quindi al momento lei, se non possiede le tutele sopra specificate, lei non può accedere alla Quota 41.

Può attendere l’anno prossimo e sperare che venga attuata, mal che vada potrà accedere alla pensione anticipata che dal 1° gennaio 2019 ci sarà l’innalzamento di cinque mesi per aspettativa di vita, introdotto dalla legge Fornero, il requisito diventa per gli uomini 43 anni e 3 mesi, per le donne 42 e 3 mesi.

Per sapere novità in merito bisogna attendere la riforma pensione, sia ufficiale, si spera nelle modifiche alla Legge Fornero, con l’abolizione dell’innalzamento dell’età pensionistica.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile