Pensione anticipata, quota 100, quota 41 e Ape volontario: quando andrò in pensione?

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Ecco le diverse alternative di pensionamento con quota 100, pensione anticipata e quota 41 per diversi profili di lavoratori.

  1. ho 64 anni e mezzo di età e 35 e mezzo di contributi posso usufruire della quota 100?
  2. Buongiorno, il mio quesito a proposito di pensioni è il seguente:  sono donna, avrò 41 anni di servizio a dicembre 2018 ed avrò 60 anni a gennaio 2019, quando potrò andare in pensione?
  3. Sono un lavoratore precoce..la data di nascita e’ 27 01 1962..inizio lavoro 1 luglio 1976…quando potrei entrare nel nuovo sistema pensionistico.
  4. Donna, ho compiuto 60 anni e ho 42 anni di lavoro .quando andrò in pensione ? 
  5. Ho 62 anni e 39 e 6 mesi di contributi posso andare in pensione senza penalizzazione con la quota 100?

Rispondiamo ai quesiti dei nostri lettori

 

  1. Purtroppo non può usufruire della quota 100 poichè per accedere alla misura sono richiesti 62 anni di età ed almeno 38 anni di contributi e col tempo che maturerà e 2 anni e mezzo che le mancano per arrivare ai contributi richiesti arriverà all’età richiesta per accedere alla pensione di vecchiaia. Al momento, però, potrebbe accedere all’Ape volontario per il quale può trovare un approfondimento nel seguente articolo: In pensione con l’Ape volontario.
  2. Potrà accedere alla pensione anticipata non appena maturerà i 42 anni e 3 mesi di contributi necessari per accedere alla misura.
  3. Con 56 anni di età e 42 anni di contributi, se non rientra nella quota 41 dei lavoratori precoci le conviene attendere di maturare i contributi necessari per accedere alla pensione anticipata che sono nel 2018 di 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne e nel 2019 aumenteranno a 43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini e 42 anni e 3 mesi per le donne.
  4. Con 60 anni di età e 42 anni di contributi, essendo donna, può presentare fin da subito domanda per la pensione anticipata che richiede, nel 2018, 41 anni e 10 mesi di contributi per l’accesso.
  5. Certamente potrà accedere alla quota 100 non appena sarà pubblicato il decreto attuativo che descriverà modalità di accesso e di presentazione della domanda (presumibilmente dopo aprile 2019).

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile