Pace fiscale, stralcio debiti fino a 1.000, dubbi e incertezze sull’art. 3 e 4

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Pace fiscale e stralcio dei debiti fino a 1.000 euro, che significa che posso pagare le cartelle e lasciare un debito di mille? Facciamo chiarezza.

Buongiorno, ho 45 cartelle di importi superiori ai 1000 euro riferite al periodo 2000/2010. L’art. 4 dice che le cartelle sotto i 1000 euro verranno stralciate in automatico senza fare niente (si annulleranno in automatico).

Nel periodo dei 20 gg successi all’approvazione del decreto (cosi dice l’articolo) posso pagare le cartelle e far rimanere su ognuna un debito di 999 euro? In questo modo si annulleranno in automatico?

Faccio questa domanda perché l’articolo 4 nella sua prima frase parla di debito residuo. Faccio inoltre notare che all’articolo 3, prima riga, parla dei debiti “DIVERSI DI CUI ALL’ART. 3” ( se stesso?, è un’errore?) Grazie. Cordiali saluti

 

Analizziamo cosa prevede la Pace fiscale nello stralcio dei debiti fino a 1.000 euro.

Pace fiscale e stralcio debiti fino a 1.000 euro

Saranno cancellati i vecchi debiti fino a 1.000 euro. Tale cancellazione sarà automatica e avverrà entro il 31 dicembre 2018. Il Governo chiama quest’operazione “pulizia del magazzino”, annullando tutti i vecchi debiti non incassati, di importo residuo fino a 1.000 euro, risultando dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2010.

Cosa si intende per “carico”?

Per “carico”, è intesa la singola partita di ruolo, composta dall’insieme delle singole voci (tributo, interessi, sanzioni, ecc.), riconducibili ad uno specifico debito dei contribuenti. Un regalo che il Fisco fa, ai contribuenti che negli anni tra il 2000 e il 2010, hanno ricevuto cartelle di pagamento non superiore a mille euro, e non le hanno pagate.

Calcolo dell’importo residuo

L’importo del debito residuo di mille euro, per singolo carico, va calcolato alla data di entrata in vigore del decreto fiscale, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni.

Cosa si intende per debito residuo?

Per debito di importo residuo fino a mille euro, risultante dai carichi affidati agli agenti di riscossione, si devono intendere anche le cartelle di ammontare superiore a mille euro, per le quali sono stati effettuati dei versamenti, che hanno ridotto il debito nel limite di mille euro.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile