Pace fiscale e condono delle cartelle fino a 1.000 euro

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Pace fiscale e condono delle cartelle esattoriale con importo fino a 1.000 euro, se i debtiti sono stati inseriti nella Rottamazione, si può annullare e procedere allo stralcio?

Buongiorno, ho aderito alla “rottamazione bis” di prossima scadenza al 31 ottobre e le successive RATE 30 novembre e 28 febbraio 2019. Tutte le cartelle esattoriali sono di importo inferiore ai 1000,00 €, posso evitare di perfezionare l’adesione con il pagamento della prima rata e rientrare nell’annullamento dei ruoli?

 

Il comunicato stampa del Governo, riporta: “STRALCIO DEI DEBITI FINO 1000 EURO – Si prevede la cancellazione automatica di tutti i debiti con il fisco relativi al periodo che va dal 2000 al 2010 di importo residuo fino a 1000 euro”.

Lo stralcio totale dei debiti fino a 1.000 euro, prevede l’annullamento automatico delle cartelle di importo minore nel periodo compreso tra il 2000 e il 2010, per le cartelle relative a tributi locali non pagati, come IMU, TASI e TARI, incluse anche le multe per violazione del codice della strada.

Come chiarito in quest’articolo: Pace fiscale, se non pago la rata del 31 ottobre, posso aderire alla Rottamazione ter?

Consigliamo di pagare le rate in scadenza, poiché la norma non è ancora ben definita, per non perdere le agevolazione acquisite con la rottamazione. Inoltre, non tutti i debiti rientrano nell’annullamento automatico.

I debiti inseriti nella rottamazione, non possono essere soggetti allo stralcio. Su questo punto, molti i dubbi, bisogna attendere che la Pace fiscale, sia definitiva per analizzare nello specifico, tutti i casi possibili. .

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile