Modello 730 integrativo, oggi 25 ottobre la scadenza, dubbi sulla presentazione

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Modello 730 integrativo per correggere gli errori, ultime ore alla scadenza di oggi 25 ottobre 2018, ancora dubbi sulla presentazione.

Dovevo presentare un 730 integrativo per una rettifica prettamente formale (esposizione degli oneri). L’integrazione non comporta variazione dell’entità del credito. I l CAF mi ha risposto che trattandosi di un 730 precompilato presentato direttamente da me (contribuente) non poteva farlo ma dovevo farlo direttamente io con le mie credenziali. E’ così? Un grazie anticipato per il riscontro.

 

Quando il modello è stato compilato in modo corretto, ma il contribuente si è accorto di aver dimenticato di esporre degli oneri deducibili o detraibili, c’è la possibilità di:

  • presentare entro il 25 ottobre un modello 730 integrativo. Deve essere presentato a un intermediario (Caf, professionista), anche se il modello precedente era stato presentato al datore di lavoro o all’ente pensionistico o era stato presentato direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia delle Entrate;
  • presentare, in alternativa, un modello REDDITI Persone fisiche entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo.

Se, invece, il contribuente si è accorto di aver dimenticato di dichiarare dei redditi oppure ha indicato oneri deducibili o detraibili in misura superiore a quella spettante, deve presentare obbligatoriamente un modello REDDITI Persone fisiche e pagare direttamente le somme dovute, compresa la differenza rispetto all’importo del credito risultante dal modello 730, che verrà comunque rimborsato dal sostituto d’imposta.

Modello 730 integrativo a favore (tipo 1)

Per errori od omissioni la cui correzione comporta un maggior rimborso, un minor debito ovvero l’invarianza contabile rispetto al 730 originario.
In nessun caso, con la dichiarazione integrativa, è prevista la sospensione delle operazioni di conguaglio rispetto al modello ordinario (importi a credito o importi a debito, compresi gli acconti).

Conguaglio

Il CAF Centrale invia al sostituto d’imposta il 730-4 integrativo entro il 10 novembre ed il conguaglio del maggior credito/minor debito che scaturisce dalla riliquidazione delle imposte sarà effettuato sulla retribuzione erogata nel mese di dicembre.

Conclusione

Il 730 integrativo va elaborato esclusivamente dal CAF per tutte le tipologie (tipo 1, tipo 2 o tipo 3). Le consiglio di cambiare CAF, entro oggi deve effettuare l’invio telematico.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile