In pensione a 60 anni: ecco le alternative possibili

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Quali alternative di pensionamento per chi nel 2018 ha 60 anni di età e d è disoccupato? Vediamo le possibilità a disposizione.

Buongiorno
Considerato che le vostre risposte sono sempre puntuali e precise, di seguito pongo la mia.
Ad oggi ho 60 anni e 40 anni di contributi compreso il riscatto del militare. Ho lavorato in modo continuativo prima come operaio poi come impiegato infine come quadro. Ad aprile di quest’anno sono stato licenziato e ora usufruisco della Naspi.
Quando potrò andare in pensione
Distinti saluti 
Partendo dal presupposto che il massimo di Naspi di cui può fruire è di 24 mesi, suppongo che con la fruizione dell’indennità di disoccupazione arriverà ad aprile 2020 e maturerà, quindi, 42 anni di contributi.
Nel 2020, quindi, si troverà ad avere 62 anni e 42 anni di contributi, troppo pochi per permetterle l’accesso alla pensione anticipata (ad oggi occorrono per gli uomini 42 anni e 10 mesi e nel 2019 il requisito potrebbe salire di 5 mesi) e alla pensione di vecchiaia ( per la quale, dal 1 gennaio 2019, occorreranno 67 anni di età).
La quota 41 precoci le è preclusa poichè lei non rientra nella categoria dei precoci (non ha i 12 mesi di contributi da lavoro effettivo versati prima di compiere i 19 anni) , Ape volontario e Ape sociale con tutta probabilità saranno misure ormai scadute nel 2020.

In pensione, quali alternative?

Secondo le intenzioni del governo a partire da aprile 2019 entrerà in vigore la quota 100 senza penalizzazioni a cui si potrà accedere con 62 anni di età e 38 anni di contributi. Nel 2020 lei è in possesso di entrambi i requisiti richiesti e potrebbe, quindi, accedere alla misura non appena smette di fruire della Naspi e compie i 62 anni.

L’alternativa potrebbe essere, se la misura verrà attuata, la pensione con 41 o 42 anni di contributi per tutti indipendentemente dall’età. Nel 2020 lei dovrebbe aver maturato 42 anni di contributi e, quindi, al termine della Naspi, potrebbe accedere anche a questa misura. Dovrà, a suo tempo, valutare lei quale delle due è più conveniente.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile