Bollo auto, se il veicolo ha il fermo amministrativo, bisogna pagarlo?

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Se il veicolo ha il fermo amministrativo, e non può circolare, il bollo auto dev’essere pagato?

In caso di veicolo non circolante per fermo amministrativo il bollo auto è dovuto?

 

Il fermo amministrativo viene applicato alle auto dall’Agenzia delle Entrate riscossione che vanta crediti non pagati o non opposti dai contribuenti. In linea generale, l’agente della riscossione, se la cartella esattoriale non viene pagata nei termini di 60 giorni dalla notifica, può procedere all’esecuzione forzata sul patrimonio del debitore.

La legge, però, concede all’Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia), la possibilità di ricorrere alle misure cautelari: il fermo amministrativo e l’ipoteca.

Ricordiamo che sino a 20.000 euro, l’Agenzia delle Entrate Riscossione non può iscrivere ipoteca sugli immobili. L’ente può bloccare anche più veicoli per un credito superiore a 2.000 euro.

In riferimento al bollo auto, è una tassa di possesso, e va pagato indipendentemente se è ferma o in circolazione, solo per il fatto di possedere l’auto.

Consiglio di leggere: Bollo auto e multe non pagate, entrano nella pace fiscale?

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile