Consiglio di Stato dichiara legittimo concorso DS Calabria

Di
WhatsApp
Telegram

Il Consiglio di Stato sezione VI, come riferito dal sito dirittoscolastico.it con un articolo a firma dell’avvocato Policaro, ha emanato la sentenza n. 3257-2014 con la quale dichiara che non vi era incompatibilità del Presidente e dei componenti della commissione.

Il Consiglio di Stato sezione VI, come riferito dal sito dirittoscolastico.it con un articolo a firma dell’avvocato Policaro, ha emanato la sentenza n. 3257-2014 con la quale dichiara che non vi era incompatibilità del Presidente e dei componenti della commissione.

Il contenzioso riguardava alcuni corsi di perfezionamento e la presenza di membri della commissione in essi. Secondo il giudice, riporta l’avvocato Policarno nell’articolo: "affinché sussista l’obbligo di astensione deve essere dimostrata la sussistenza di un rapporto di lavoro o professionale stabile con la presenza di interessi economici; ovvero di un rapporto personale di tale intensità da fare sorgere il sospetto che il giudizio non sia stato improntato al rispetto del principio di imparzialità".

Nel caso specifico non esisteva connessione tra il corso di perfezionamento e il concorso.

Innanzitutto perché il corso "incriminato" non era utile per la partecipazione al concorso, non coincidevano le tempistiche e le tracce del concorso non avevano nulla a che vedere con gli argomenti affrontati nel corso.

Se vuoi leggere tutto l’articolo e la sentenza

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito