Il Consiglio di Stato annulla la sentenza del TAR: ha copiato durante la maturità ma viene promossa

WhatsApp
Telegram

GB – Una studentessa sorpresa a copiare durante l’esame di maturità è stata salvata dalla bocciatura dal Consiglio di Stato.

La studentessa era stata sorpresa a copiare dallo smartphone e la commissione ha subito sospeso il suo esame , secondo l’art.12 comma 5 dell’Ordinanza Ministeriale n.41/2012.

La ragazza ha presentato ricorso al Tar Campania, che lo ha respinto secondo la motivazione che anche negli esami di Stato possono essere applicate le sanzioni previste nei concorsi pubblici, per ciò che riguarda il DPR n, 323/1998 art.13.

GB – Una studentessa sorpresa a copiare durante l’esame di maturità è stata salvata dalla bocciatura dal Consiglio di Stato.

La studentessa era stata sorpresa a copiare dallo smartphone e la commissione ha subito sospeso il suo esame , secondo l’art.12 comma 5 dell’Ordinanza Ministeriale n.41/2012.

La ragazza ha presentato ricorso al Tar Campania, che lo ha respinto secondo la motivazione che anche negli esami di Stato possono essere applicate le sanzioni previste nei concorsi pubblici, per ciò che riguarda il DPR n, 323/1998 art.13.

La ragazza si è rivolta allora al Consiglio di Stato, che accoglie invece il ricorso, perché proprio all’art. 13 comma 1 è previsto che la valutazione dell’esaminando deve tenere conto del curriculum scolastico e delle competenze acquisite.

E la ragazza era una studentessa modello, da qui la conseguente promozione con l’annullamento della sentenza del TAR.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur