Consiglio di classe irregolare, studente bocciato ottiene nuovo scrutinio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Lo studente dovrà nuovamente essere scrutinato dal consiglio di classe che a giugno ha decretato la promozione con debito oppure da un consiglio di classe modificato, purché della modifica si dia conto. 

Uno studente ha ottenuto a  giugno la promozione con debito. Il consiglio di classe che a fine agosto ha decretato la bocciatura non aveva però la stessa composizione di quello di giugno. E il TAR accoglie l’appello dello studente.

Nuovo scrutinio

Lo studente, bocciato per una singola disciplina in cui a giugno aveva conseguito la votazione di 5, dovrà nuovamente essere scrutinato.

La prova non sarà sostenuta nuovamente, il TAR Veneto ha sottolineato infatti  che manchi “l’idonea motivazione circa le ragioni dell’assenza e, dunque, della sostituzione dei professori” pertanto il consiglio di classe non aveva più la stessa composizione.

Della valutazione, affermano i giudici, dovrà occuparsi “il consiglio di classe nella composizione originaria, oppure in composizione modificata purché si dia conto delle ragioni che impongono la sostituzione”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione