Consiglio d’Europa contro cellulari a scuola

di
ipsef

red – Probabilmente non sapremo mai, o passeranno anni, decenni, prima di avere certezza sugli effetti che i cellulari hanno sulla nostra salute. L’atmosfera di incertezza su questo argomento fa sospettare che in quest’oggetto che ha rivoluzionato la nostra esistenza c’è qualcosa che non va. Comunque sia il Consiglio d’Europa ha preso le sue decisioni e emana un "bando precauzionale" sull’uso dei cellulari tra i più giovani.

red – Probabilmente non sapremo mai, o passeranno anni, decenni, prima di avere certezza sugli effetti che i cellulari hanno sulla nostra salute. L’atmosfera di incertezza su questo argomento fa sospettare che in quest’oggetto che ha rivoluzionato la nostra esistenza c’è qualcosa che non va. Comunque sia il Consiglio d’Europa ha preso le sue decisioni e emana un "bando precauzionale" sull’uso dei cellulari tra i più giovani.

Secondo quanto riportato nell’introduzione del documento: "bisogna rispettare il principio di precauzione e revisionare i limiti correnti all’esposizione aspettare prove certe potrebbe portare a grandi costi per la salute, come successo in passato per l’amianto, il fumo di sigaretta o il piombo nella benzina".

Si pensa a messaggio come sui pacchetti di sigaretta e al divieto di uso dei cellulari nelle scuole. Oltre all’attuazione di campagne per un uso consapevole del cellulare.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione