Il Consiglio della Valle d’Aosta respinge la mozione sulla stabilizzazione dei precari

WhatsApp
Telegram

Il Consiglio della Valle d’Aosta ha respinto – 13 voti a favore e 20 astensioni – una mozione sulla stabilizzazione del personale insegnante precario, presentata congiuntamente dai gruppi di minoranza.

Il testo intendeva impegnare il Presidente della Regione e l’Assessore competente a predisporre un ‘Piano di stabilizzazione del precariato triennale’ in cui vi fosse l’armonizzazione tra posti vacanti e pensionamenti, oltre che a modificare la legge regionale 18/2016 in modo da prevedere un “organico di potenziamento” anche per la scuola secondaria di primo grado, della scuola primaria e per l’infanzia.

La mozione invitava i Parlamentari valdostani, congiuntamente al Presidente della Regione e all’Assessore all’istruzione e cultura, a farsi portavoce al Ministro dell’istruzione e ricerca della necessità di disposizioni chiare e urgenti per l’anno scolastico in corso in riferimento all’esecuzione della sentenza del Consiglio di Stato, che ha sancito il principio di diritto per cui i diplomati magistrali ante 2002 non possono accedere alle Graduatorie ad esaurimento.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur