Consiglio dei Ministro ratifica 11.268 immissioni in ruolo docenti e 672 Dirigenti. Nulla di nuovo, per il resto tutto rimandato a giorno 26 agosto

di
ipsef

red – Concluso il CdM previsto per oggi e sospeso per un "approfondimento dei testi". Si accredita nostra ipotesi delle due vie che scorporano i provvedimenti delle scuola.

red – Concluso il CdM previsto per oggi e sospeso per un "approfondimento dei testi". Si accredita nostra ipotesi delle due vie che scorporano i provvedimenti delle scuola.

Oggi sono state ratificate le immissioni in ruolo dei docenti e dei Dirigenti, già ampiamente approfondite nel nostro portale.

Prende sempre più corpo la nostra ipotesi della doppia via per il decreto D’Alia dal quale saranno scorporati i provvedimenti per la scuola che, con molta probabilità, confluiranno in un decreto per le misure urgenti.

Di questo ne abbiamo già discusso qui: D’Alia al Consiglio dei Ministri, ma come Disegno di Legge. E la scuola? Unica norma che si discuterà sarà quella sui Dirigenti

Mentre, parallelamente, si seguirà una seconda via, quella del Disegno di legge nel quale confluiranno pacchetti di più ampio respiro per la Pubblica Amministrazione, che vanno da razionalizzazioni (come i tagli alle spese che abbiamo già affrontato), ad interventi per i precari della pubblica amministrazione.

Questi ultimi sono i più attesi, in quanto per i precari potrebbe essere varata una proroga dei concorsi, con la conseguente assunzione degli idonei. Bisogna precisare che tale misura non riguarda la scuola e il concorso indetto con DDG n. 82 del 24 settembre 2012, per il quale i candidati interessati chiedono il mantenimento della graduatoria oltre il numero stabilito dal bando.

Un doppio binario che ha costretto il Governo a prendersi una pausa di riflessione, rimandando il tutto a giorno 26 agosto.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare