Consegna studenti ai genitori all’uscita da scuola, tre emendamenti: dal regolamento d’istituto, alle liberatorie. Cosa prevedono

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Dopo la sentenza della Corte di Cassazione che ha condannato un docente e il dirigente per la morte di uno studente, in Parlamento arrivano tre emendamenti per modificare la legge.

Il primo emendamento è stato presentato dalla Senatrice Puglisi e prevede che nel regolamento interno della scuola vengano stabilite “le modalità per la vigilanza degli alunni durante l’ingresso e la permanenza nella scuola nonché durante l’uscita dalla medesima, anche autonoma, sulla base della valutazione degli elementi soggettivi e di contesto in condivisione con le famiglie”.

Il secondo emendamento è ad opera di Marcucci e prevede che i genitori possano autorizzare la scuola al fine di “consentire l’uscita autonoma dei minori di 14 anni dai locali scolastici al termine dell’orario delle lezioni”, esonerando “il personale scolastico dalla responsabilità connessa all’adempimento dell’obbligo di vigilanza”.

Il terzo emendamento, a firma di Maria Cecilia Guerra, propone di assegnare alle liberatorie valore legale in modo da sgravare la scuola da responsabilità.

Uscita da scuola e consegna studenti ai genitori, docenti non sono responsabili. Non c’è norma a riguardo

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione