Congedo per malattia del bambino fra due settimane: sabato e domenica rientrano nel computo

WhatsApp
Telegram

I periodi di assenza per congedo parentale o congedo per malattia figlio nel caso di fruizione continuativa, comprendono anche gli eventuali giorni festivi che ricadano all’interno degli stessi: lo ricorda l’Aran con un orientamento pubblicato lo scorso dicembre.

Tale modalità di computo trova applicazione anche nel caso di fruizione frazionata, ove i diversi periodi di assenza non siano intervallati dal ritorno al lavoro del lavoratore o della lavoratrice (art. 12 del CCNL 29.11.2007, comma 6).

Per malattia del bambino rientrano anche le giornate di sabato e domenica ricomprese nel periodo richiesto ovvero quelle ricadenti tra due periodi di congedo non intervallati dalla ripresa dell’attività lavorativa.

Con riferimento al caso prospettato, viene segnalato il messaggio INPS 25 ottobre 2006, n. 28379, il quale prevede che nell’ipotesi in cui “si susseguano, senza interruzione, un primo periodo di congedo parentale, un periodo di ferie o di malattia ed un ulteriore periodo di congedo parentale, i giorni festivi ed i sabati (in caso di settimana corta), che si collocano immediatamente dopo il primo periodo di congedo ed immediatamente prima del successivo, devono essere conteggiati come giorni di congedo parentale”.

Diverso è invece il caso dei tre giorni di permesso per legge 104, per i quali il sabato e la domenica non si contano.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri