Congedo parentale per figlio con handicap grave. In quali casi spetta

di Paolo Pizzo

item-thumbnail

Il congedo parentale ordinario può essere prolungato quando si hanno dei figli riconosciuti disabili gravi. Fino a che età spetta e qual è la retribuzione?

Un’ assistente amm.va scrive

una nostra docente usufruisce della L104 per il figlio  nato il 12/10/2007 e chiede congedo parentale. Ha già usufruito: 30 gg al 100% e 128 gg al 30% presso un’amministrazione comunale. Credo che le aspetti prolungamento del congedo per L104. Quindi vuol dire che oltre i 150gg al 30% può usufruirne ancora fino al compimento del 12 anno oppure oltre? Inoltre per quanto riguarda la retribuzione degli ulteriori giorni come è ridotta al 30% o è un’indennità? grazie

Prolungamento del congedo parentale

I lavoratori dipendenti genitori, anche adottivi e affidatari, di figli minori di 12 anni di età in situazione di grave disabilità anche se non conviventi, possono fruire del prolungamento del congedo parentale, ulteriore rispetto al congedo parentale ordinario, per un totale di 36 mesi, per ogni figlio con disabilità.

A condizione che ci sia:

  • Il riconoscimento dello stato di grave handicap del figlio.
  • L’età del figlio: entro il compimento dei 12 anni.
  • Il non ricovero a tempo pieno in istituto specializzato, salvo il caso in cui la presenza del genitore sia richiesta dagli stessi sanitari.

Decorrenza del congedo

I congedo decorre a partire dalla conclusione del periodo di normale congedo parentale teoricamente fruibile dal genitore richiedente:

nel nostro caso, per la madre trascorsi 6 mesi del periodo di congedo di maternità;

I 36 mesi sono spalmabili nell’arco dei primi 12 anni:

Es.: se i genitori hanno usufruito di 10 mesi di congedo parentale (art. 32  D. Lgs. 151/2001, 6 mesi per la madre, 7 mesi per il padre, fino a 11 mesi per entrambi), potranno essere utilizzati, entro i 12 anni del figlio, ulteriori 26 mesi da parte di uno soltanto dei genitori ovvero da parte di entrambi alternativamente.

Conclusioni

La docente in questione ha quindi diritto a fruire del prolungamento del congedo in quanto ha terminato i 6 mesi di congedo parentale ordinario ma solo fino al compimento dei 12 anni del figlio.

È prevista una  indennità pari al 30% della retribuzione per tutto il periodo. La contribuzione figurativa accreditata è piena (100%).

Dal dodicesimo anno di età del figlio biologico, e dal dodicesimo anno dall’ingresso in famiglia nei casi di adozione o affidamento, i genitori possono fruire esclusivamente dei tre giorni di permesso mensile (e ovviamente del congedo biennale).

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads