Congedo parentale annulla i permessi riconosciuti dalla 104. Sentenza

Chi sta usufruendo del congedo parentale non può richiedere i permessi per la legge 104 e neanche matura il diritto alla quota parte delle ferie, della tredicesima e del trattamento di fire rapporto.

E’ l’orientamento dettato dal Tar Molise con la Sentenza 2332/2019.

A far decidere  giudici in tal senso è stato il principio che durante il periodo di congedo parentale, l’attività lavorativa viene sospesa.

I giudici hanno qualificato questo stato «di quiescenza», atteso che il congedo determini una vera e propria sospensione, non idonea a far maturare, in capo al lavoratore, gli ulteriori permessi disciplinati dall’articolo 33 della legge 104/92.

Lo stesso principio fa sospendere il conteggio delle festività e dei riposi durante il congedo, a meno che il congedo parentale non venga utilizzato in maniera frazionata.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia