Congedo di maternità e malattia del bambino, allattamento, parto fortemente prematuro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Il padre può fruire della malattia bambino se la madre è in congedo di maternità?

Dirigente scolastico – un collaboratore scolastico chiede congedo parentale malattia figlio 1-3 anni per  il  figlio nato il 24/07/2017 la moglie assistente amministrativa è in astensione obbligatoria per puerperio per lo stesso figlio  queste assenze sono compatibili? come viene retribuito il congedo parentale per malattia figlio? Si ringrazia per la collaborazione e si chiede per cortesia una risposta urgente.

Congedo parentale e allattamento. Chiarimenti

Marta – docente scuola dell’infanzia, tempo determinato.  Ho firmato oggi, 15 settembre, un contratto fino al 30 giugno. Se non vado errata posso chiedere 180 giorni di aspettativa per il mio bambino che ha 6 mesi. Di questi 180 giorni: per i primi 30 avrò lo stipendio completo, per i restanti lo stipendio sarà decurtato e riceveròil 30%.  La data di fine aspettativa va comunicata subito o si può lasciare aperta?  Si può prolungare dando il preavviso dei 5 giorni (esempio: chiederla fino a gennaio e poi prima che scada prolungarla fino a febbraio)? Se viene interrotta e si rientra in servizio, è garantita la continuità della supplente? Si può interrompere e riprendere senza limiti precisi?   Per quanto riguarda i permessi per l’allattamento, so che si possono avere fino al compimento dell’anno di età del bambino, ma come funziona esattamente? Ogni giorno della settimana posso fare un’ora in meno di lavoro (perché sono meno di 6 ore al giorno)? Questa ora viene coperta da una supplente?  Si possono decidere i giorni e magari fare l’ora in meno solo 2 volte a settimana?  In quale momento del giorno fare l’ora di riposo viene decisa dal docente o dalla scuola (può essere a metà giornata o semplicemente si esce prima da lavoro)?  Grazie

Parto fortemente prematuro. Calcolo congedo di maternità. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Gentile Redazione, le pongo un quesito su cui ci sono varie ipotesi discordanti. Una docente nell’A.S. 2016/17 ha avuto un contratto a t. determinato, fino al 30/06/2017. Entra in interdizione per gravidanza a rischio, attestato da un certificato della  Asl ,dal 20/06/2017 al 28/09/2017.data presunta del parto: 29/11/2017. La docente partorisce il 20/08/2017, praticamente più di 3 mesi prima, e l’ 01/09/2017 ha un contratto a t. indeterminato. La mia domanda è: la docente l’1/09/2017 è in astensione obbligatoria? Si parte dalla data del parto, 20/08/2017, e si contano tre mesi fino al 20/11/2017? A questi si aggiungono i giorni che vanno dalla data presunta del parto a quella effettiva, astensione obbligatoria pre parto, che non ha goduto?( 80gg astensione obbligatoria post parto + 98 gg preparto), oppure non ha diritto all’astensione obbligatoria preparto, in quanto al momento del parto non era coperta da contratto, ma da indennità dimaternità? Non so se sono riuscita a spiegare il caso, vi sarei molto grata se mi chiarite questo dubbio. cordiali saluti.

 

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione